LISBOA Secondo Atto

8 Apr
Bom Dia a tuttos los lettores.
Oggi, “sesta feira”, il programma mattutino prevede giro intorno al Castello de Sao Jorge e mercatino delle pulci annesso al di sotto.
Dopo una fila quasi postale per il tram 12 riusciamo a salire  nelle zone alte della cidade: l’uomo con la barba suggerisce similitudini con Posillipo per via della circolazione randomica e fantasiosa, alziamo anche il finestrino in legno e il pensiero va subito ad amici miei e agli schiaffi che potremmo prendere ignari e gaudenti.
PULCI AL MERCATO
Il mercatino è davvero lui con vendita di scarpe pure spaiate e portachiavi delle Kickers modello antigoria a 50 centesimi.
Si trova anche il soffietto in Rame e la pornazza in versione cartacea, rigorosamente anni ’80, accanto alla serigrafia di Madonna…l’originale.
Evitare le fregature é sempre segno di presenza di spirito non é quindi peccato restituire un Citizen senza batteria e dall’incerto quadrante acquistato per incertezze linguistiche ad un prezzo fin troppo popolare.
La scelta di un luogo pappaceo peró ne risente cabriamo perció su ristorantino  pretenzioso con insalate ai Würstel spacciate per novelle cuisine.
Questo Sole alto e solitario infine ci accompagna alla siesta, si fa presto ad ambientarsi , la pancia comunque é ben contenta per aver gustato il famoso Baccalà anche se é scappato un filo di sale in più.
CON CERTO STUPORE
Abbiamo una gradita sorpresa la piccola della famiglia, con i giusti movimenti, porta la ciurma a sentire il pianista Fazil Say…la Cultura é sempre importante.
La sala é piccola ma ben nutrita, i nostri biglietti sono della gradinata Tevere.
Colpiscono l’attenzione:un Hipster in compagnia di 2 fanciulle e con il cappello sempre ben calcato, una coppia romanticissima e troppo mano nella mano per un repertorio del primo novecento, una bambina alle soglie dell’incomunicabilità famigliare in calze bianche, cerchietto,ballerine che finito il tormento a cui é stata obbligata tornerà in cameretta a sentire Ai si eu te pegu.
Zero chiacchiere e si parte subito e anche se in compagnia del volta pagine, il nostro ragazzo si fa ben volere dal pubblico pagante.
Sarà il mugolamento misto battipiedi o un repertorio che quasi evita i “pezzi commerciali” ma il nostro vago sosia di Oscar Wilde arriva a ben 2 bis (questi un filo da pianobar Alleviano ) e parecchi lisboneti in piedi.
Noi qualche smascellamento l’abbiamo visto e fatto, forse sarà l’atmosfera e la gente rilassata che ci circonda da quando siamo arrivati, e allora va da se che la giornata si archivia con un’unica cerveza della buonanotte.
Annunci

2 Risposte to “LISBOA Secondo Atto”

  1. Stex 10/04/2012 a 07:00 #

    Grande il Federer in Tour…è un piacere viaggiare con Scedda!!
    In bocca a lupo fratello.

    • DeFederiki 14/04/2012 a 16:41 #

      Grazie mille Caro Stex e “crepi” il suddetto, of course 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: